Problemi di intolleranze? Ora non più!


Sempre più spesso si parla di problemi di intolleranze: se riguarda anche te, questo è l’articolo che fa al caso tuo.

Innanzitutto cerchiamo di capire cosa s’intende per “problemi di intolleranze alimentari”. E’ una reazione avversa dell’organismo verso determinati cibi. A differenza di quanto avviene nelle allergie alimentari, questa reazione non dipende dall’attivazione anomala del sistema immunitario. Si tratta, di un malessere scatenato dall’ingestione di particolari cibi come ad esempio il grano, i latticini e le uova.

La più comune intolleranza enzimatica è quella al lattosio contenuto nel latte. Ma anche gli additivi alimentari (esaltatori di sapidità, dolcificanti, conservanti ecc.) sono spesso coinvolti (*)

Problemi di intolleranze      Problemi di intolleranze

Fai parte anche tu di questa sempre più numerosa “comunità” di intolleranti? 

Beh, se continui a leggere questo articolo, potrai scoprire qualcosa di molto interessante e utile per la tua salute. Senza perdere il gusto di una dieta varia e bilanciata.

 

Cosa può mangiare chi soffre di intolleranze alimentari?

Abbiamo detto che i problemi di intolleranze alimentari sono molto diffusi. Ma ci sono dei prodotti che (fortunatamente!) si salvano dalla lista nera. E salvano anche te!

Innanzitutto la CARNE e il PESCE.
Senza esagerare con le dosi, né con la frequenza (almeno per ciò che riguarda la carne rossa…) possiamo affermare che la carne e il pesce sono gli alimenti più sani per chi ha problemi di intolleranze. Infatti sono privi di lattosio, che invece troviamo in molti, moltissimi altri prodotti.

Ma non basta!
Lo stress ambientale ed emotivo a cui siamo sottoposti ogni giorno tende ad indebolire il nostro sistema biologico, causando con il tempo dei disturbi anche di tipo alimentare, che sfociano in intolleranze o allergie (**).
Le cause dello stress? La lista sarebbe infinita, ma il fattore tempo è sicuramente la causa maggiore.

  • il tempo (che non c’è) per fare sempre la spesa di prodotti freschi e genuini…
  • un po’ di tempo (che non c’è) per cucinare in modo sano, senza dover ricorrere ad esalatori di sapidità, non sempre troppo salubri…
  • Tempo (che non c’è) per cucinare prodotti freschi, dovendo quindi ricadere su alimenti a lunga conservazione… evidentemente ricchi di conservanti!

E allora, come coniugare CIBO SANO e VITA SENZA STRESS?

Basta la parola magica: SOUS VIDE, termine francese (come il suo inventore, lo chef George Pralus) che significa SOTTO VUOTO.

Problemi di intolleranze

  1. il prodotto (carne, pesce o verdure) viene inserito a crudo, insieme a spezie ed aromi, in appositi sacchetti per la cottura degli alimenti
  2. oltre alla preparazione sotto vuoto, la cottura avviene a basse temperature
  3. si usa solo la metà del sale che utilizzeresti per una cottura tradizionale poiché, grazie a questo metodo, il prodotto manterrà i propri minerali ed elementi nutritivi, dando un gusto ancora più intenso e sano
  4. con questo metodo di cottura non c’è bisogno di conservanti, poiché il prodotto rimane sottovuoto fino al momento in cui lo prepari (anche 2-3 settimane in frigorifero!)

E Pronto e Sano è il nuovo punto vendita dove puoi acquistare secondi di carne, pesce e verdure tutti cotti con il sistema Sous Vide. Sono senza conservantisenza glutine né lattosio e soprattutto senza grassi aggiunti, visto che con la cottura sottovuoto e a basse temperature… il condimento non serve (eccezion fatta per i casi in cui lo richieda la ricetta stessa, come il gustosissimo Manzo all’olio).

Ora, hai solo l’imbarazzo della scelta:

Problemi di intolleranze     Problemi di intolleranze

Vuoi scoprire la qualità dei nostri prodotti?

(*) Tratto da www.my-personaltrainer.it/Sintomi/Intolleranze_alimentari
(**) Tratto da Italia a Tavola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *