Piccole bocche della verità crescono… con Pronto e Sano


Ecco i piatti preferiti dai bambini

Esperimento riuscito!!! Con le nostre piccole bocche della verità abbiamo scoperto quali dei prodotti Pronto e Sano piacciono di più ai bambini. Ebbene… sei curioso?
Continua a leggere e scoprirai qualcosa di inaspettato!!!

Tutto inizia sabato 7 gennaio, quando decidiamo di organizzare un pranzo di degustazione dedicato ai più piccoli: 10 bimbi, dai 5 ai 13 anni, agitati e affamati, a cui abbiamo chiesto di “pranzare” con noi e farci sapere cosa ne pensano dei nostri prodotti.
Obiettivo? Scoprire non solo i loro gusti, ma anche quanto si facciano condizionare dal nome del piatto, sia in termini positivi, che negativi, prima ancora di mangiarlo: e le sorprese non sono mancate.

Così, dopo averli sistemati in una tavolata comune, abbiamo proposti dei piccoli assaggi, senza anticipare il nome del piatto. Quindi la degustazione si è subito trasformata in un divertente gioco, in cui, oltre a darci il loro parere, dovevano anche indovinare la pietanza. E sono stati davvero bravi!!!

6

Piccole bocche della verità crescono… con Pronto e Sano

Ed eccole qui, le nostre piccole bocche della verità che, insieme a polenta e crocchette di patate, hanno assaggiato:

  • Bocconcini di manzo Piemontese al vino rosso
  • Coniglio alla Bergamasca
  • Manzo all’olio
  • Pollo farcito con mele, mandorle e cipolla
  • Polpette

Assaggiato???… DIVORATO !!!
Più che piccole bocche della verità i nostri baby ospiti si sono dimostrati piccole bocce feroci, che senza esitare hanno ripulito i piatti, con i migliori complimenti allo chef.

E I VOTI? 

Sì, perché il gioco consisteva anche nel dare le votazioni ai piatti preferiti, con il criterio di: “anche no”, “mi piace” e “buonissimo”. Ed ecco la classifica finale:
1° posto, con standing ovation: le POLPETTE, con 10 “buonissimo”
2° posto a pari merito: BOCCONCINI DI MANZOCONIGLIO ALLA BERGAMASCA
3° posto: MANZO ALL’OLIO
4° posto: POLLO FARCITO CON MELE, MANDORLE E CIPOLLE

INCREDIBILE, EPPURE…

Alla fine della degustazione abbiamo fatto altre 2 domande, e le risposte delle nostre piccole bocche della verità sono state illuminanti, quanto sorprendenti!

Quando abbiamo visto il gradimento dei Bocconcini di manzo, abbiamo chiesto se, qualora glieli avessimo proposti citandoli con il nome completo, prima di mangiarli, li avrebbero scelti: ovviamente la risposta è stata NO! Questo spiega quante volte il nome del piatto possa essere forviante: meglio giocare sulla sorpresa e il gradimento è garantito!

Un’altra curiosità. Non potendo far assaggiare tutti i nostri prodotti in una volta, abbiamo chiesto quali altri avrebbero voluto provare e… è proprio vero che i bimbi sono curiosi, anche difronte a ciò che non immaginiamo: Stinco di maiale, Anatra al Pompelmo, Porchetta tesa e Salmone all’aneto sono state le loro scelte.

IN CONCLUSIONE

Le nostre piccole bocche della verità hanno dimostrato che:
la carne piace, anche quando è particolarmente saporita
alle volte il nome può creare dubbi… impariamo (noi genitori) a giocarci su e fare sorprese
sono molto più curiosi e “coraggiosi” di quanto si pensi, quindi possiamo osare di più nella varietà di proposte

5

3

1

2

4

7

Un sentito ringraziamento a Gaia, Sofia, Annachiara, Margherita, Riccardo, Davide, Marco, Matilde, Silvia e Gloria. E ai loro genitori, che hanno accolto la nostra iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *